Una pegboard per ogni uso

Una struttura semplice e modulare, adatta a contenere oggetti di ogni tipo, la puoi costruire in pochi passaggi e personalizzare come vuoi: è la pegboard. In formato mini o extralarge, è sempre pronta a soddisfare l’impellente necessità di mettere ordine, ma è anche un modo per esporre degli oggetti in modo originale. Insomma, c’è una pegboard che risolve ogni situazione. 

dots-library-aris-architects-polarislife-6

design milk

Dal mondo delle officine, dove questi pannelli pieni di fori tutti in fila sono usati per organizzare gli attrezzi, ha conquistato un posto nel mondo della decorazione e dell’arredamento. Il pannello da cui escono una sorta di pioli può essere di diverse dimensioni, a seconda dell’uso che vuoi farne e di cosa vuoi metterci sopra.

Per creare un angolo verde

Il connubio legno + piante è di sicuro successo. Un modo per esporre le proprie creature verdi in vaso. I vari ganci consentono anche di valorizzare i vasi sospesi.

Come complemento d’arredo

La pegboard è utile anche per fissare mensole, che possono trasformarsi anche in piani di lavoro…

Per organizzare l’ingresso

Fondale nero per questa posta nell’ingresso dove ogni cosa trova la sua collocazione, da una sciarpa alla bicicletta!

In cucina

Le classiche cucine hanno stufato! Meglio qualcosa su misura, flessibile e semplice da modificare, come nella cucina di questo mini appartamento.

Formato extralarge

Un’intera parete decorata come se fosse una bacheca, qui i pioli sono fissati direttamente al muro, per una parete da modificare ogni volta che vuoi!

Per la cameretta dei bambini

Carina anche l’idea di utilizzare una pegbord per gli spazi dedicati ai più piccoli, da riempire con i pupazzetti e i giochi preferiti.

Per l’angolo craft

Niente di meglio per avere tutto a portata di mano e quanto possibile in ordine…

Versione retroilluminata

Puoi  personalizzare la pegboard davvero come preferisci. Per valorizzarla al massimo puoi usare delle strisce led da porre nello spazio tra il pannello e la parete, cambierà completamente aspetto. Puoi usare normali ganci al posto dei pioli se preferisci.

Se vuoi provare a realizzarne una in casa tua ecco il tutorial di apartment therapy, spiega passo passo come fare (in inglese).

 

Annunci

Idee per trasformare oggetti comuni in elementi decorativi

Accumulatori seriali ecco un post per voi! Se vi  piace collezionare oggetti dello stesso tipo, un ottimo modo per metterli in valore è metterli insieme ed esibirli, se possibile a parete facendo attenzione a creare una composizione gradevole per l’occhio, che non deve per forza essere regolare.

vasi 02

fonte immagine

Un semplice progetto di home styling che racchiude più idee: il collezionismo,  il riciclo creativo e la personalizzazione degli ambienti con le proprie passioni.

Anche oggetti usati quotidianamente possono assumere valore se posizionati nel modo giusto. Lo stesso effetto si può realizzare anche con oggetti vintage come vecchie sveglie, telefoni, radio, cornici, libri…

Continua a leggere

Passione terrarium

I terrarium sono molto belli da vedere e altrettanto semplici da costruire e mantenere (almeno così dicono!). All’interno si possono mettere piante grasse, muschi, conchiglie, rami, sassi e tutto quello che più ci piace e ci ispira. Da quando ho scoperto quanto è facile prepararne uno e prendersene cura non vedo l’ora di mettermi all’opera per crearne qualcuno tutto mio! Basta un contenitore, di vetro o anche altri materiali di riciclo, sassi di diverse dimensioni, carbone, terreno, e le piante che vogliamo inserire. Continua a leggere

La tecnica dello Shibori per i tessuti della casa

I tessuti decorati con la tecnica dello Shibori sono di tendenza e non è difficilissimo realizzarli in casa seguendo le regole che arrivano dall’antico Giappone.
credit :  http://www.pinkula.com/design-ideas/diy-shibori-style-pillow-cover.html

credit : pinkula.com

L’arte dello shibori è molto antica e risale a più di mille anni fa. Usata in Giappone per tingere i tessuti con colori naturali, rimase a lungo una tecnica esclusivamente artigianale. Il colore più utilizzato è il blu indigo (indaco), un blu intenso, quasi viola, che viene dosato per ottenere diverse intensità ed effetti.

I giovani artigiani con l’avvento del nuovo millennio si resero conto che questa tecnica rischiava di scomparire e si sono impegnati a preservarla e promuoverla a livello mondiale.
I motivi che si possono ottenere sono tantissimi, a seconda di come vengono piegati i tessuti per prepararli alla colorazione. Il suo uso è così diffuso che in rete si trovano tantissimi tutorial che spiegano come realizzarla con le proprie mani.

Continua a leggere

Come organizzare piccoli spazi di lavoro

Riuscire a ritagliarsi un piccolo spazio per lavorare al computer o fare i propri lavoretti fai da te è importante per avere tutto a portata di mano. Più lo spazio è piccolo più diventa necessario ordinare e organizzazione. E dove non si può nascondere il trucco è mettere in mostra, ma in modo studiato. Vi propongo qualche esempio in questa gallery

Idee per realizzare una testiera minimal